23 Aprile 2024

LINGUAGLOSSA – Le canzoni di Mogol :un vulcano di emozioni.Un successo l’evento della MAD School

Michele La Rosa – L’incontro – evento con Mogol, il celebre autore delle canzoni di Lucio Battisti, e vari altri interpreti,  tenutosi giorni addietro, ha dato già i suoi risvolti. Una grande festa in occasione anche dei suoi oltre 50 anni di carriera. Ancora una volta gli organizzatori della Mad, ovvero Egidio e Karym Daidone hanno stupito il pubblico, hanno creato un evento che ha entusiasmo il numeroso pubblico presente in Piazza dei Vespri Siciliani. Non solo musica, ma è stata l’occasione per raccontare e descrivere l’Italia degli anni passati attraverso le canzoni simbolo di quei periodi , canzoni che hanno visto proprio Mogol come autore e che ancora oggi vengono riproposte in numerosi spettacoli musicali. E così Egidio e Karym Daidone da mesi lavoravano per questo evento, nella ricerca di dettagli e di perfezione che li distingue, riuscendo a trasmettere anche il loro entusiasmo ai numerosi allievi dell’Accademia Musicale da loro creata e al pubblico sempre più numeroso che segue le loro iniziative.  Un progetto reso possibile grazie alla sinergia con l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Salvatore Puglisi, da varie attività  commerciali e imprenditoriali del territorio. In una piazza gremita di gente il celebre paroliere alternandosi alle canzoni interpretate da Ugo Mazzei, ha tenuto incollato il pubblico per oltre due ore anticipando già in parte la collaborazione con l ‘Accademia Musicale   Mad Music Arte e Dintorni. Ugo Mazzei, cantautore produttore ,lavora per  la Interbeat (pubblicando già 4 cd ), etichetta romana, ma collabora  con diversi famosi  musicisti italiani in quasi vent’anni di attività artistica, come Claudio Lolli, Luigi Grechi, Ricky Portera, Tony Cercola, Luca Madonia. Parte da qui  quindi un interessante progetto di collaborazione con il  Centro Europeo  di Toscolano ad  Avigliano Umbro (TR), quest’ultimo un centro di eccellenza universitario della musica popolare diretto da Mogol, all’anagrafe Giulio Rapetti. Non solo musica e parole sul palco dell’evento patrocinato dal Comune,  ma anche programmazione di una sinergia tra i due centri di formazione musicale, un ponte insomma tra la Sicilia e l’Umbria per dare concrete opportunità di formazione e lancio di artisti canori e musicali. Lo spettacolo “Cieli immensi e immenso amore” con protagonisti il duo Mogol – Ugo Mazzei, con gli allievi e dirigenti dell’Accademia Musicale linguaglossese resterà nel libro degli eventi della città etnea, perché ha regalato forti emozioni grazie alle canzoni proposte sul palco attraverso decenni  di celebri brani qui riproposti, coinvolgendo il pubblico tra passato e presente.  L’apertura della serata è stata eseguita dai componenti della MAD   in questo caso con una formazione musicale che ha visto :Egidio Daidone al basso; Karym Daidone al pianoforte; Silvana Barletta,voce; Daniela Caggegi, voce; Gianfranco Torrisi alla chitarra; Valerio Riolo alla batteria; Massimo Anastasi , voce.  Ospiti della serata :Sara Ricciardi, cantante soprano e  Santi Scarcella, cantautore . I  musicisti che hanno suonato con Ugo Mazzei per lo spettacolo sono stati :Gianni Di Caprio (chitarre) Saro Guarracino ( chitarre) Rosario Bella(tastiere) Massimo Pennisi (basso) Derek Wilson (batteria). Un evento vero e proprio che è stato possibile allestire grazie alla collaborazione  della  “ Show Live Eventi” di Tindaro Davide Di Perna di Raccuia (Me) che si è occupata dell’Imponente struttura che è stata montata per l’occasione, e al service audio luci che ha sapientemente gestito la serata.    Il maestro Mogol è rimasto particolarmente colpito anche dell’ospitalità e dei servizi del   Resort  Shalay di Linguaglossa che ha ospitato l’artista, rimasto incantato dalla location,  ma ha avuto modo di apprezzare anche le gustose pietanze preparate per l’occasione dall’agriturismo  Borgo Santo Spirito . Sui social network fin da subito, è stato un susseguirsi di complimenti e di attestati di stima per la riuscita ed il successo della manifestazione.

(Alcune foto sono a cura di Antonio Cavallaro e Salvatore Lo Giudice, pubblicate su Facebook)