18 Luglio 2024

FRANCAVILLA SICILIA – Bambini in marcia verso nuovi diritti

MICHELE LA ROSA – Gli alunni di tutti i plessi della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo di Francavilla puntano a riscrivere la Convenzione di New York con l’Autorità garante per l’infanzia Filomena Albano: “Ascoltare i più piccoli fa adeguare la lettura del trattato Onu del 1989 sui diritti di bambini alle esigenze di oggi”. Ieri  l’evento conclusivo di un percorso fatto di gioco e partecipazione a partire da un libro di Geronimo Stilton “Viaggio alla scoperta dei diritti dei bambini” . E così centinaia di alunni attraverso le loro riflessioni hanno formalizzato con questo evento quali potrebbero essere le priorità per tutelare i diritti dei più piccoli. Un piccolo “esercito” di nuovi cultori del diritto ha partecipato all’iniziativa con l’ adesione dei plessi scolastici di Graniti, Malvagna, Mojo Alcantara, Motta Camastra, Roccella Valdemone, Santa Domenica Vittoria e Francavilla di Sicilia. Gli alunni del comprensivo francavillese hanno quindi poi valutato gli elaborati pervenuti dai vari plessi e scelto i 3 che parteciperanno alla premiazione finale nazionale. In provincia di Messina in effetti sono stati due gli istituti comprensivi selezionati a partecipare alla manifestazione nazionale il cui esito sarà reso successivamente. Ecco di seguito le proposte risultate selezionate in questa fase. Per  gli alunni della  Scuola Primaria di Francavilla di Sicilia:   “ Tutti i bambini dovrebbero avere più tempo da passare con i propri genitori per poter condividere le esperienze di vita, di studio, di gioco e le scoperte quotidiane. A tale scopo riteniamo giusto stabilire delle regole condivise, che siano valide anche per gli adulti, soprattutto sull’uso dei social e del tempo libero”. Per la  Scuola Primaria di Graniti :”Tutti i bambini hanno il diritto di esprimere le proprie opinioni con libertà di espressione, senza offendere gli altri, ascoltando chi la pensa diversamente. Tutti hanno diritto di manifestare il proprio pensiero”.  Per gli iscritti alla Scuola Primaria di Malvagna : “Tutti i bambini hanno il diritto di avere uno spazio adeguato in cui pitturare e manipolare materiali vari in sicurezza e libertà, quindi diritto ad un laboratorio artistico nella scuola.” Fin qui  il pensiero dei bambini, ma sono stati coinvolti pure i genitori, la parrocchia, la Fidapa. La manifestazione ha avuto inizio al cineteatro comunale, alla presenza del dirigente scolastico Angela Mancuso, delle referenti del progetto Maria Luisa Toscano e Concetta Cacciola, dei docenti tutti, del sindaco Vincenzo Pulizzi, di altre autorità locali e del comprensorio. Successivamente  si è svolto un corteo fino al Parco  Wojtyła dove l’evento si è concluso.