13 Giugno 2024

CASTIGLIONE DI SICILIA – Presto di nuovo i collegamenti con autobus per il messinese

MICHELE LA ROSA – Una svolta entro pochi giorni. Sono queste le ultime novità in merito alla paradossale vicenda che ha portato alla sospensione dei collegamenti con autobus verso il messinese e viceversa, bloccati da oltre una settimana perché ripristinato un divieto di transito per automezzi superiori ad altezza pari a 2.45 metri  lungo la provinciale 4 in territorio di Francavilla di Sicilia, in prossimità di un ponte della ex ferrovia  che in contrada Santa Caterina   supera la strada, di cui non appare chiaro comunque se esiste una specifica ordinanza della Ex provincia regionale di Messina . Giovedì mattina c’è stato   un sopralluogo congiunto alla presenza dei tecnici della Città Metropolitana di Messina, dei funzionari della Interbus, del sindaco di Francavilla  Vincenzo Pulizzi con l’assessore Carmelo Magaraci, e del sindaco di Castiglione Antonio Camarda insieme all’assessore al turismo Dania Papa.  Presente pure Angelo Scuderi,assistente parlamentare dell’on.Marco Falcone. Sono state individuate alcune soluzioni che nel giro di alcuni giorni, seppur con qualche limitazione,  porterà al ripristino del transito degli autobus di linea e turistici. Una storia paradossale considerato che da li, sotto quel ponte, storicamente ci passano tir, bus di autolinee  e di servizi turistici.  “ Siamo stati costantemente in contatto con la Regione per risolvere il problema fin dal primo giorno. Attraverso la sensibilità e l’impegno di Pippo Li Volti, coordinatore della segreteria particolare dell’on. Marco Falcone, assessore regionale alle Infrastrutture e l’impegno di quest’ultimo siamo riusciti celermente a fare anche questo sopralluogo congiunto e quindi prospettare delle soluzioni” – ci dice l’assessore al turismo Dania Papa. “ Insieme al collega sindaco di Francavilla, subito dopo  il sopralluogo,  abbiamo  formalmente manifestato la disponibilità a farci carico di alcuni interventi risolutivi alla problematica, seguiamo il tutto fin dai primi giorni cercando di individuare tutte le soluzioni necessarie e fattibili in tempi brevi “ – dice il sindaco Antonio Camarda. Dal canto suo la Città Metropolitana di Messina, almeno  gli uffici viabilità,  pronti a risolvere la problematica venendo incontro alle richieste degli amministratori comunali. La vicenda pare scaturire da una denuncia di un sindacalista che “rispolverava” la storia di un incidente avvenuto molti anni fa ( forse l’unico registrato in quel tratto) :sotto quel ponte c’era il rischio che autobus e camion, con altezze eccessive, restassero intrappolati. La denuncia faceva scattare la limitazione che di fatto aveva portato alla sospensione dei servizi di autolinee , ma anche il transito di autobus turistici e autocarri, mettendo a rischio l’intero sistema turistico ed economico della zona, tanto che a Castiglione è sorto già un comitato cittadino di protesta, chiedendo pure un incontro con l’Amministrazione. Dal sopralluogo è emerso che sotto quel ponte possono transitare senza difficoltà autobus o camion con altezze anche pari a 3.40. Entro pochi giorni pertanto anche il servizio di autolinee della Interbus potrebbe riprendere senza difficoltà. Intanto c’è chi vorrebbe andare oltre e citare ai danni chi ha fatto succedere tutto ciò, cercando di fare luce su molti aspetti ancora poco chiari. La problematica di fatto riguardava direttamente i due comuni limitrofi al confine di provincia, ma quella limitazione al transito metteva in difficoltà l’intero sistema economico della vallata, si pensi ai numerosi camion che la percorrono quotidianamente e ai numerosi autobus turistici che vi transitano. Tutto ciò a conferma anche che qui la rete viaria ha bisogno di essere adeguata alle moderne esigenze di trasporto e che non esiste una rete viaria alternativa valida.