18 Maggio 2024

VALLE ALCANTARA – Lavori sul Ponte Petrolo lungo la SS 185 in primavera 2020

Michele La Rosa – GRANITI – Si dovrà aspettare ancora diversi mesi per la messa in sicurezza ed il restauro del Ponte Petrolo sulla SS 185 di Sella Mandrazzi, l’inizio dei lavori, malgrado questi ultimi già appaltati, pianificati per il prossimo anno. Probabilmente in primavera. Insomma di anni di attese ne sono passati almeno 25 da quando sono stati accertati i primi segnali di pericolo e dichiarata l’esigenza di metterlo in sicurezza. A darci ufficialmente la notizia è l’ufficio stampa dell’Anas da noi interpellato in merito, visto che già da novembre 2018 sono iniziate le procedure per l’appalto dei lavori il cui ammontare complessivo era di 1 milione e 136 mila euro, ma dopo sembrava essere calato il silenzio. In effetti accertiamo che i lavori già a giugno 2019 sono stati aggiudicati ufficialmente alla impresa Camedil Costruzioni di San Giuseppe Jato (Pa) per un ammontare definitivo di  € 751.821,75, che ha effettuato un ribasso d’asta pari al 35,123%. Dagli uffici Anas ci comunicano testualmente che : “ E’ stato stipulato il contratto con l’impresa aggiudicataria. Si è in attesa del parere della Soprintendenza e dell’autorizzazione all’accesso alle aree di cantiere da parte dell’Autorità di Bacino. Trattandosi di lavori in alveo i lavori, in ogni caso, avranno inizio in primavera.” La strada statale 185, lunga circa 70 Km, congiunge la costa tirrenica da Terme Vigliatore alla costa ionica a Giardini Naxos, il tratto nella Valle Alcantara è molto transitato, proprio nella zona dove ricade il Ponte Petrolo ogni giorno è transitato da migliaia di auto, camion e autobus turistici diretti verso le Gole Alcantara. Non appare chiaro ancora se ci sarà un piano viario alternativo durante i lavori, ovvero deviazioni di transito o restrizioni varie, stante che non ci sono molte alternative viarie eventualmente, tranne una strada provinciale che però da Gaggi  porta gli automobilisti nel catanese, peraltro se i lavori iniziano in primavera si prolungheranno per mesi interessando tutta la stagione estiva e quindi tutta la stagione turistica. Intervento molto atteso questo sul ponte Petrolo, oggetto di interrogazioni parlamentari, petizioni popolari, proteste, finalmente ad una svolta a quanto pare.