23 Giugno 2024

MIRTO (Me) -L’attrice Maria Grazia Cucinotta ha inaugurato “La Moda al Tempo dei Florio”, rassegna di abiti d’epoca dal 1900 al 1930

A Palazzo Cupane sede del Museo del Costume e della Moda Siciliana

L’attrice messinese Maria Grazia Cucinotta ha inaugurato ieri al Museo del Costume e della Moda Siciliana di Mirto la mostra La Moda al Tempo dei Florio”, rassegna di abiti d’epoca dal 1900 al 1930.

All’evento hanno preso parte il sindaco di Mirto Maurizio Zingales, rappresentanti della locale amministrazione  comunale ed il curatore della mostra l’architetto Giuseppe Miraudo, direttore del Museo del Costume e della Moda Siciliana.

“Sono molto contenta di essere qui, conosco Giuseppe Miraudo da oltre vent’anni  e so quanto ci tiene” Ha detto Maria Grazia Cucinotta che è anche madrina e testimonial del museo. “Lui ha raccolto questi abiti e questi accessori pezzo dopo pezzo sognando di fare questo museo. Ed oggi è qui, è pronto per tutti noi. Per me è come vedere un film, dove ogni abito è un attore che racconta una storia diversa ed un periodo diverso. Guardando i tessuti ed i ricami  si vede tutta la bravura degli artigiani di allora, dopo  oltre cento anni sono ancora di moda, rivelano la femminilità di un tempo ed una grande arte  nel vestirsi.”

 La Moda al Tempo dei Florio”, è un viaggio ideale alla scoperta di una dinastia, la cui ascesa fu così dirompente da caratterizzare non solo la società palermitana e siciliana di allora ma anche il jet set internazionale.

E l’icona di questo grande mondo era lei: la bellissima Franca Florio, la cui bellezza veniva descritta dai narratori del tempo come leggendaria e della quale la mostra contiene fotografie rare, ritratti ed abiti delle sartorie di cui lei era cliente come la celebre sartoria Durant di Palermo

Per  completezza, valore degli abiti e degli oggetti presenti quella inaugurata ieri al Palazzo Cupane di Mirto  si può considerare  la prima mostra in Italia dedicata alla moda al tempo dei Florio.

“La collezione contiene testimonianze a partire dal primo 900 e fino al 1930” Ha dichiarato l’autore della rassegna e direttore del museo Giuseppe Miraudo. “E’ ricca di tanti cimeli alcuni dei quali anche rari.  Il lavoro di ricerca è durato circa un anno, non è stato  facile, ma ci siamo riusciti.  La presenza  di Maria Grazia Cucinotta  conferisce ulteriore valore ad un evento  che mi auguro venga apprezzato  da tantissimi visitatori che potranno  scoprire  il prestigio di una famiglia che ancora oggi rappresenta un’importante pagina di storia della Sicilia.”

I Florio infatti furono gli artefici di un grande risveglio culturale, artistico e sociale, che fece di Palermo la meta preferita da regnanti, esponenti dell’alta finanza, viaggiatori, artisti, scrittori attratti da quell’atmosfera di spensieratezza e  mondanità che si respirava nella  Belle Epoque.

“Non siamo nuovi ad iniziative così importanti dove trionfa la cultura.” Ha detto il sindaco di Mirto Maurizio Zingales. “ Il nostro museo è un unicum in tutto il Sud  Italia, siamo sempre più convinti che bisogna valorizzarlo e con iniziative come queste riusciamo a raggiungere importanti obiettivi. Ci auguriamo che i siciliani, e non solo loro, vengano a visitarlo. Ringrazio infine Maria Grazia Cucinotta che si conferma  testimonial del nostro museo ma soprattutto  testimonial della nostra Sicilia, lei rappresenta davvero bene il nostro territorio e le nostre bellezze e noi  dobbiamo ringraziarla per questo.”

 L’importante esposizione, fortemente voluta dall’ Amministrazione Comunale di Mirto,  presenta abiti da sposa del primo ‘900,  abiti anni venti e trenta, accessori raffinati quali cappelli, borsette, bigiotteria, scarpe, biancheria, un vero e proprio mondo scomparso testimone di un periodo che ha rivoluzionato la storia della moda.

La mostra, allestita con la collaborazione di Mario Gugliotta, è stata arricchita da un’esposizione fotografica a cura del maestro Melo Minnella con immagini dedicate al prestigio della famiglia Florio e da manifesti d’epoca del periodo liberty riguardanti le attività dei Florio negli Usa donati da  Toti Librizzi, titolare del Museo della Memoria sito sempre a Mirto.

L’attento lavoro di ricerca compiuto dall’autore della mostra  Giuseppe Miraudo ha puntato ad esaltare questo  momento di grande creatività dell’alta moda siciliana.

A Palazzo Cupane  sede del Museo del Costume e della Moda Siciliana la mostra  “La Moda al Tempo dei Florio”  potrà essere visitata tutti i giorni (escluso il lunedì)  fino al 5 settembre dalle 9,00 alle 13 e dalle 16,00 alle 19,00