16 Luglio 2024

Messina – I big del turismo digitale a confronto

Le nuove tecnologie digitali per meglio valorizzare il patrimonio

Castiglione di Sicilia, molti gli emigrati in Australia ma non solo

 

Acitrezza

Anche i big del turismo digitale tra gli oltre 40 speaker che il 14 e 15 settembre si incontreranno nella Città dello Stretto per parlare di innovazione del settore e valorizzazione del Sud

Per la prima volta a Messina si incontreranno manager delle principali big tech mondiali, banche, istituzioni e aziende leader nel settore del turismo per discutere di innovazione, valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico, digitalizzazione delle imprese e investimenti in sviluppo tecnologico. Al centro del meeting il dibattito sui temi della trasformazione digitale, del south working e, soprattutto, della valorizzazione del patrimonio culturale e del turismo 3.0, settore che rappresenta uno dei principali motori dell’economia italiana. Insieme ad alcune delle più grandi aziende globali come Google, Microsoft, Samsung e Generali, ci saranno infatti tre grandi nomi del mercato globale come Airbnb, Expedia, Booking.com e altre compagnie di spessore internazionale come Mastercard e The Fork che, proprio nel turismo, intravedono grandi opportunità di sviluppo.

Si punta a trasformare l’esperienza turistica, raccontando soluzioni personalizzate, interattive e altamente coinvolgenti attraverso l’uso di dispositivi mobili, realtà virtuale, intelligenza artificiale e altre tecnologie emergenti, ponendosi come un forte impulso alla crescita economica di tutto il paese e in particolare per il Sud.

Il Sud Innovation Summit, ideato dall’imprenditore e innovatore Roberto Ruggeri in collaborazione con un team di professionisti e Italian Angels for Growth e con la promozione del Comune di Messina e il patrocinio, tra gli altri, di Confindustria Sicilia, sarà dunque l’occasione per plasmare il futuro del turismo, grazie agli interventi di grandi aziende che porteranno al tavolo dei lavori diversi studi e spunti per lo sviluppo del settore: ad esempio, Airbnb esplorerà le nuove opportunità di crescita del turismo esaminando il fenomeno del nomadismo digitale e le tendenze dei lavoratori da remoto e degli appassionati di viaggio interessati a scoprire i borghi italiani; The Fork tratterà i trend e le innovazioni post-covid nel mondo della ristorazione – una delle leve principali nell’ambito del turismo – approfondendo l’impatto della digitalizzazione sul settore negli ultimi 15 anni; Booking.com illustrerà la sua missione di rendere il mondo accessibile a tutti, investendo nella tecnologia per migliorare l’esperienza di viaggio, analizzando l’evoluzione rapidissima del settore negli ultimi anni e le molteplici sfide in tema di digitalizzazione e di sostenibilità; Expedia mostrerà come costruire un ecosistema di viaggi accessibile, collaborando con le aziende per creare un modello di prenotazione facile da integrare, costantemente aggiornato con nuove funzionalità e capacità; infine, Mastercard presenterà il suo GeoSpending Observatory per il Turismo in Italia, un osservatorio che monitora i flussi e l’economia turistica. Sarà spiegato come Mastercard fornisce dati cruciali per comprendere come stanno cambiando i flussi turistici, le categorie merceologiche interessate e gli eventi significativi che influenzano l’economia dei territori.

(Nelle foto Aci Trezza e Castiglione di Sicilia Uno dei Borghi più belli d’Italia,foto by Michele La Rosa) .