16 Aprile 2024

Dalla Regione oltre 1 milione di euro per i 24 Borghi più Belli d’Italia in Sicilia per la promozione turistica

Castiglione di Sicilia

Montalbano Elicona

MICHELE LA ROSA – Il Governo Regionale e l’Ars dicono Si alla richiesta  dei Borghi Più Belli d’Italia in Sicilia per avere risorse proprie da impegnare nella promozione turistica e in altre attività. Approvato l’emendamento  che era stato proposto da alcuni deputati e che  è stato accolto dall’Assemblea Regionale nella  finanziaria appena varata, per un contributo complessivo  di 1.120.000 euro da destinare alle attività dei 24 borghi (Agira, Buccheri, Castelmola, Castiglione di Sicilia, Castroreale, Cefalù, Calascibetta, Erice, Ferla, Gangi, Geraci Siculo, Militello Val di Catania, Montalbano Elicona, Monterosso Almo, Novara di Sicilia, Palazzolo Acreide, Petralia Soprana, Salemi, Sambuca di Sicilia, San Marco d’Alunzio, Savoca, Speringa, Sutera, Troina. Un obiettivo richiesto  dal Coordinamento dell’Associazione dei Borghi siciliani  e che ha trovato accoglienza nelle interlocuzioni con il Governo regionale.

da sinistra, Giansiracusa e Simone

«Come coordinatore dei Borghi più belli d’Italia in Sicilia e a nome della rete dei 24 borghi aderenti, accogliamo con gioia e soddisfazione la notizia della riserva di risorse destinate ai nostri borghi, votata e approvata in finanziaria dall’Assemblea Regionale Siciliana. Ringraziamo il Presidente Gaetano Galvagno, tutti i gruppi dell’ARS, i sindaci e gli amministratori che hanno chiesto con forza questo impegno da parte della Regione. Un impegno che riteniamo fondamentale perché l’attività di promozioneterritoriale e di diffusione del messaggio del valore dei borghi più belli in Sicilia diventa un’azione concreta se ci sono anche le risorse per poter pianificare attività di sistema per la nostra rete e per le nostra realtà. Queste risorse ci permetteranno di rafforzare questo messaggio. Vorrei rivolgere un ringraziamento particolare a Pippo Simone, Vicepresidente nazionale, per il suo impegno costante e importante per il raggiungimento degli obiettivi della nostra associazione» –  afferma  il coordinatore regionale Michelangelo Giansiracusa

«Il risultato ottenuto è la prova che la rete dei Borghi più belli d’Italia in Sicilia se unisce le forze e lavora in modo sinergico con il Governo Regionale riesce a trovare interlocutori attenti e sensibili alle richieste di aiuto, sostegno e promozione del valore delle nostre realtà ”  evidenzia il Vicepresidente nazionale Pippo Simone, già sindaco del comune di Montalbano Elicona, chea ggiunge altresì – “L’esito felice di questa interlocuzione sinergica ci permette, inoltre, di essere paradigma per l’Associazione Nazionale. Abbiamo in programma tante attività che potremo portare a compimento anche grazie a questo aiuto fondamentale».

I complimenti per il risultato ottenuto e per l’impegno sinergico dei borghi siciliani giunge anche dal presidente nazionale dei Borghi più Belli d’Italia Fiorello Primi, che avanza la proposta di destinare una parte dei fondi ottenuti per un evento contestuale e comune ai 24 borghi siciliani.

Intanto si avvicina l’assemblea dei Borghi più Belli d’Italia in Sicilia, prevista a Troina (Enna) nei giorni 26 e 27 gennaio 2024, dove saranno affrontate varie tematiche, come l’approvazione del nuovo statuto, la programmazione per la promozione turistica, la richiesta di provvedimenti normativi specifici per affrontare il problema dello spolamento dei piccoli comuni.