14 Aprile 2024

Tra l’Etna e l’Alcantara i nuovi talenti dell’arte del flambé

MICHELE LA ROSA – Un trionfo. Tutta la stampa racconta la loro vittoria. Dal 20 al 23 marzo si è svolta a Grado, nel Friuli Venezia Giulia,  la 7° edizione del concorso “Le donne nell’arte del Flambé” che ha visto partecipanti e vincenti una delegazione di ragazze siciliane: Roberta Del Popolo di Gaggi, Giovanna Chiara di Sant’Alessio Siculo, Stefania Ballarino di Fiumefreddo di Sicilia, già professioniste nel settore, e le studentesse Rosaria Pandolfino di Gaggi (IISS Salvatore Pugliatti- Taormina) e Lidia Cantarella di Castiglione di Sicilia ( Istituto Medi indirizzo commerciale turistico di Randazzo). “La collaborazione è l’arma vincente” – ha affermato Alfio Cantarella, Fiduciario A.M.I.R.A Sicilia Orientale (Associazione Maîtres Italiani Ristoranti ed Alberghi), e continuando – “Le ragazze hanno dimostrato ottimo lavoro di squadra,complicità e soprattutto hanno saputo far risaltare il nostro territorio sia per gli ingredienti principali del piatto (nespole e pere abate per la sezione professioniste) sia per il vino abbinato (Rosso mandorla delle cantine Martinez per la squadra di Taormina,  e Bollenere della cantina Antichi Vinai di Passopisciaro per la squadra di professioniste). Già di ritorno le ragazze portano a casa due ambiti premi speciali, uno andato a Roberta Del Popolo come Miss Sorriso e l’altro conquistato da Giovanna Chiara come Miglior Sommelier. Le ragazze rientrano nel nostro territorio vincenti con nuove emozioni e più ricche di esperienze, così come questo importante evento nazionale dove la partecipazione è stata possibile grazie alla meticolosa e preziosa preparazione curata dal Fiduciario Alfio Cantarella e dal docente Leonardo Nucifora. La manifestazione ha dato anche risalto alle tipicità nostrane come le nespole e le pere abate utilizzate per il flambé abbinando poi vini siciliani per impreziosire e completare il gusto di quanto realizzato.