4 Marzo 2024

La scuderia RO racing presente con ventisei equipaggi alla Targa Florio

Sarà la Targa Florio l’evento clou del fine settimana sportivo per la scuderia RO racing. Il sodalizio siciliano sarà presente nella gara automobilistica più antica del mondo con ventisei equipaggi. Oltre ai rally ci sarà spazio anche per la pista con impegni sia in Umbria, a Magione, sia in Sicilia, all’Autodromo della Valle dei Templi.

Per i siciliani la Targa Florio, che si disputerà domani e sabato sei maggio sulle strade delle Madonie, rappresenta la gara più importante dell’intera stagione agonistica, la manifestazione alla quale bisogna rispondere con la propria presenza. A questa chiamata i portacolori della scuderia RO racing hanno risposto in massa, tanto che saranno 26 gli equipaggi della scuderia siciliana pronti a sfrecciare sulle strade della provincia di Palermo per l’edizione numero 107 della corsa automobilistica ideata da Vincenzo Florio, valida per tre differenti campionati: il Campionato italiano assoluto rally, il Campionato italiano rally auto storiche e la Coppa rally di ottava zona.

Nel Ciar a tenere alto il vessillo della scuderia ci saranno Angelo Lombardo e Roberto Consiglio, con una Skoda Fabia R5 Evo, che continueranno a fare esperienza nella massima serie nazionale, dopo la loro prima uscita stagionale avvenuta in occasione dello scorso Rally Regione Piemonte. Esordio in classe R5 e nel campionato per Filippo Indovina e Laura Cianciolo che saranno ai nastri di partenza con una Skoda Fabia R5. Sempre nella classe maggiore, con una Skoda Fabia Evo, torneranno a calcare le scene del Tricolore Alessio Profeta e Rosario Merendino. I due sono al rientro, dopo un anno esatto di assenza dal più importante palcoscenico della Nazione. In Sicilia, pronti a fare punti pesanti in ottica campionato due ruote motrici, ci saranno, con la loro Peugeot 208 Rally4, Nicola Cazzaro e Sergio Raccuia. Esordio in classe Super 1600, con una Renault Clio, per Rosario Macaluso e Luca Severino.

Nella gara con titolazione nazionale per le auto storiche, ci saranno Natale Mannino e Lillo Messineo, che a bordo di una Porsche 911 Carrera, proveranno a fare valere la loro supremazia nel Terzo Raggruppamento dove sono attualmente in testa alla classifica di campionato. Nella stessa categoria, sempre con una Porsche 911 Carrera, seguita da Guagliardo, saranno al via Attilio Modica e Totò Giglio. Sergio Farris e Roberto Spagnoli, dopo il secondo posto al Rally Costa Smeralda, continueranno il loro programma nel tricolore a bordo della loro Porsche 911 RSR del Quarto Raggruppamento, seguita dal Team Guagliardo. A completare i ranghi del Quarto Raggruppamento ci saranno, con una Opel Manta 2000, Gaspare Sollano e Piero Alfano e con una Peugeot 205 Gti 1.9, Santo Ilardo e Gabriele Mannarà.

La gara valida per la Coppa rally di ottava zona sarà praticamente un monocolore RO racing, visti i 15 equipaggi ai nastri di partenza. Nella classe regina la R5, con una Skoda Fabia, dopo la bella prestazione dello scorso anno ci riproveranno a fare bella figura Antonio e Mattia Provenza. Nella classe N4, con una Mitsubishi Lancer Evo IX saranno della partita Agostino Craparo e Giovanni Lo Verme. Nella stessa classe e con la stessa vettura esordio per Carlo Stassi e Massimiliano Migliore. In classe Rally4 con una Peugeot 208 ci sarà Antonio Damiani, uno dei giovani più promettenti del panorama rallystico siciliano. Il pilota cefaludese dividerà l’abitacolo della sua vettura transalpina con Giuseppe Livecchi. Classe Rally 4 anche per Giuseppe Li Fonti e Rosario Mirenda che ci riproveranno dopo l’assaggio della vettura turbo della scorsa edizione. Sempre con una Peugeot 208, ma nella versione aspirata, saranno della partita Giovanni Li Fonti e Pierluigi Catanese. Con una vettura gemella della stessa classe vorranno ben figurare Franco e Antonio Schepis. Da tenere d’occhio sarà Jerry Mingoia, altro giovane dal piede pesante. Il mussomelese dividerà l’abitacolo della sua Renault Twingo RS Plus con Roberto Longo. Nella classe Super 1600 nuova esperienza per Giuseppe Airo Farulla e Davide Bragaglia, al via con la loro inseparabile Renault Clio. Due le Renault Clio che vestiranno i colori della scuderia in classe N3, quella condotta da Mario Miraglia in coppia con Paolo Guttadauro e quella di Massimiliano Glorioso e Rosario La Bella. Con due Peugeot 106 saranno pronti a dare battaglia nella difficile classe N2 Paolo Celi con Francesca Pino e i giovani Andrea Di Caro e Gabriele Alfano. Sempre con una Peugeot 106, ma in classe A5, marcheranno cartellino di presenza Carlo Naccari e Biagio Catalano Puma. Con la stessa francesina, in versione Racing Start, saranno presenti Gabriele Calabria e Alfredo Cicirello.

Il fine settimana agonistico sarà caratterizzato anche da due appuntamenti in pista. Al circuito di Magione, in Umbria, al Trofeo Italia Storico, con una Peugeot 205 Gti sarà in griglia Pierpaolo Caputo e in Sicilia all’autodromo della Valle dei Templi, a una nuova sfida del Time Attack Sicilia, sarà presente con la sua Fiat 500 Abarth Salvatore Montalto.