15 Aprile 2024

RANDAZZO – Si riaccende il dibattito per il mercato domenicale. Incontro con le associazioni.

Mercato in piazza Loreto? Si o No? Oppure un nuovo sito? Si riaccendono i riflettori sulla vicenda del mercato domenicale trasferito dal 2020 da piazza Loreto in via Papa Giovanni Paolo II, un trasferimento che doveva essere “provvisorio” almeno leggendo la documentazione di allora, invece ad oggi resta  ancora li, in quel sito, seppur oggi si riaccendono le speranze per un eventuale  nuovo trasferimento. Intanto la Commissione Straordinaria ha dato direttive agli uffici di rivedere la vicenda e disporre tutti gli atti necessari dopo una recente sentenza del TAR, e nelle scorse ore gli uffici municipali preposti hanno diramato questo avviso pubblico : “Si invitano le organizzazioni sindacali di categoria e tutte le associazioni presenti sul territorio, che ne faranno espressa richiesta, a partecipare ad un incontro fissato per il giorno 29/02/2024 alle ore 15.30, presso la Sala della Giunta Comunale del Palazzo Municipale, al fine di discutere le problematiche relative all’ubicazione del mercato domenicale.”

I fatti : con ordinanza sindacale n. 14 del 2020, emessa ai sensi dell’art. 54 del d. lgs. 18 agosto 2000, n. 267, si è proceduto a trasferire, in via temporanea, l’ubicazione del mercato comunale da piazza Loreto a via Papa Giovanni Paolo II. Decisione questa che non piaceva agli abitanti di questa nuova zona, ma anche  a diversi commercianti ambulanti e a molti cittadini in effetti non piace ancora. Avverso l’ ordinanza sindacale sopraccitata è stato proposto ricorso dinnanzi al Tribunale Amministrativo per la Regione Sicilia – Sezione distaccata di Catania da parte di alcuni residenti di  via Papa Giovanni Paolo II, i quali lamentavano l’assenza dei presupposti richiamati dall’art. 54 del d. lgs. 18 agosto 2000, n. 267, per la sua adozione. Con sentenza n. 124/2024, il giudice amministrativo, ovvero il TAR di Catania,  ha accolto il ricorso e ha annullato l’ordinanza sindacale n. 14/2020, stabilendo che non ricorrevano i presupposti di contingibilità ed urgenza per la sua emanazione, ma con  Ordinanza Sindacale n. 5 del 12/01/2024, era stato disposto che il mercato domenicale, fino al 31/12/2024, si svolgesse ancora  nel sito ubicato nel piazzale antistante il campo sportivo comunale e via Papa Giovanni Paolo II. Insomma l’amministrazione non intendeva retrocedere dalla sua precedente decisione.  Nel frattempo però, dichiarato sciolto il Consiglio comunale e l’Amministrazione locale, si è insediata la Commissione Straordinaria  che al fine di garantire il pieno rispetto della sentenza n. 124/2024 del Tribunale Amministrativo per la Regione Sicilia – Sezione distaccata di Catania, con ordinanza n. 11/2024 ha annullato l’ordinanza sindacale n. 5/2024 disponendo con successiva delibera, con i poteri della G.M. n. 3 del 16/02/2024, di demandare al capo del II settore operativo ed al comandante della Polizia Municipale di Randazzo, ciascuno per la propria competenza, l’adozione di tutti gli atti necessari a dare completa attuazione alla citata delibera. Un eventuale spostamento però da quel sito nei pressi del campo sportivo non può essere repentino e non pianificato adeguatamente, da qui la decisione  di lasciare il mercato in quella sede fino alla data del 31/05/2024 e nel frattempo predisporre tutti gli atti necessari, ma con la decisione di sentire quindi nel frattempo anche le organizzazioni di categorie e le associazioni che ne faranno richiesta. La scelta del nuovo sito dovrà garantire i necessari parametri di sicurezza ma risulta necessario sentire pure l’opinione pubblica, la comunità locale. Insomma ancora nulla di deciso ma si riaccende l’attenzione sul mercato che per decenni in Piazza Loreto era diventato anche attrazione turistica, facendo aumentare anche  l’affluenza di cittadini da tutti i comuni del comprensorio, che oltre a spendere nel mercato spendevano pure nei negozi, nei bar, ecc, animando pure il centro storico. Certo è che i problemi di sicurezza, controllo, e di carattere igienico sanitario, potranno affrontarsi e risolvere, così come avviene in tante citta italiane ed europee, in molti piccoli borghi medievali e località turistiche,  dove questi mercati, spesso si trovano tra vicoli e piazze antiche circondati da palazzi, con stradine molto più ristrette rispetto a piazza Loreto, e  vengono invece regolamentati, valorizzati, inseriti nei tour turistici e fanno sinergia con i negozi locali. L’ambulantato selvaggio certamente dovrà essere combattuto, evitato, ma spesso è ridimensionato a pochi extra comunitari, e di certo gli ambulanti con regolare licenza che montano con bancarelle e furgoni al seguito difficilmente potranno “sfuggire” ai controlli domenicali. L’incontro del 29 febbraio sarà importante per capire se la comunità e le associazioni rivogliono il mercato in piazza Loreto o in altro sito, o farlo restare laddove è oggi nei pressi del campo sportivo.