19 Maggio 2024

CATANIA – Inaugurato nuovo murale mangiasmog nella scuola Rita Atria

MICHELE LA ROSA – Cambiamento climatico, inquinamento, sostenibilità: sono solo alcuni dei termini che stamattina hanno fatto da cornice all’evento. Inaugurato un murale sulla facciata dell’Istituto Rita Atria , un’iniziativa che mira a diffondere tra studenti, famiglie e abitanti del quartiere un forte messaggio di sensibilizzazione sull’importanza della qualità dell’aria. Il murale al contempo contribuisce attivamente alla riduzione dell’inquinamento grazie all’uso di una pittura fotocatalitica fornita dal Gruppo Boero, in grado di trasformare fino al 65% dei gas nocivi presenti nell’aria circostante in sostanze a basso o nullo impatto ambientale. Protagonisti sono stati alcuni degli studenti dell’Istituto che poi hanno raccontato anche il loro impegno, la loro visione del mondo, la loro previsione. Progetto che li ha impegnati, insieme ai docenti, ad analizzare le problematiche che ormai sono attuali da tempo e che stanno vivendo in prima persona.

Il murale, inaugurato  presso la scuola Rita Atria alla presenza di Andrea Guzzardi, Assessore con delega alla Pubblica Istruzione, Edilizia Scolastica, Agricoltura, Mare e Pesca, è stato creato dallo street artist catanese Emanuele Poki. L’opera si ispira all’elaborato delle classi 2A e 3B dal titolo “La persistenza della disintegrazione del mondo: ridiamogli vita”, vincitore del riconoscimento speciale nell’edizione 2022-2023 del progetto didattico. L’opera, che si trova sulla facciata laterale della scuola, è caratterizzata da colori accesi, dando così un notevole tocco di luce all’ambiente circostante. Il disegno raffigura una balena circondata in superficie da un piacevole paesaggio fiorito e pieno di luce, ma che sotto al livello del mare è attorniata da rifiuti che, a causa delle scelte poco responsabili dell’uomo, riempiono gli ecosistemi marini.

Il progetto artistico, di alto valore per la comunità locale, per il contributo sia in termini di riqualificazione urbanistica che di miglioramento della qualità dell’aria, è stato realizzato nell’ambito del contest creativo del progetto educational “1, 2, 3…Respira!”, lanciato 6 anni fa da Liquigas per favorire una maggiore conoscenza tra gli studenti delle scuole medie di tutto il territorio italiano sui temi dell’inquinamento atmosferico e delle fonti energetiche rinnovabili, coinvolgendo sino ad oggi 300.000 ragazzi e 4.000 istituti in tutta Italia.

Sono 62 le scuole di Catania, per un totale di oltre 5.000 studenti, che hanno partecipato dal 2019 ad oggi al progetto didattico “1,2,3…Respira”.

Le vernici utilizzate sono state fornite da Boero, punto di riferimento nel mondo dell’architettura in tema di colore, che ha messo a disposizione Solarya 65, l’innovativo rivestimento silossanico per esterni autopulente e antinquinamento della linea Painting Natural di Boero a base di nanotitano fotocatalitico antismog rigenerante e autopulente che riduce l’inquinamento outdoor e conserva le cromie nella loro vividezza originale.

Siamo lieti di poter inaugurare oggi questo importante progetto per la comunità di Catania, volto a migliorare la qualità dell’aria e sensibilizzare i giovani sull’importanza dell’educazione ambientale. È fondamentale oggi saper trasmettere ai cittadini, soprattutto alle nuove generazioni, l’importanza di preservare l’ambiente e la salute. Grazie alla collaborazione con Liquigas, abbiamo realizzato un murales nella scuola con l’obiettivo di creare un ambiente urbano più salubre e stimolare comportamenti eco-sostenibili per ridurre l’inquinamento atmosferico. Le iniziative come quelle di oggi evidenziano l’importanza della sinergia tra pubblico e privato per promuovere un futuro sostenibile per le nostre famiglie e i giovani”, afferma l’assessore Andrea Guzzardi, Assessore con delega alla Pubblica Istruzione, Edilizia Scolastica, Agricoltura, Mare e Pesca.

“In Liquigas, da anni, ci dedichiamo con impegno non solo a rendere le nostre attività più sostenibili, ma anche alla sensibilizzazione sull’inquinamento atmosferico e all’importanza di fare scelte responsabili che possano avere un impatto positivo su questo problema critico per la salute e l’ambiente.” – afferma Patrizia Valli, Responsabile Sicurezza, ambiente e Sostenibilità di Liquigas. – “Per questo motivo, per diffondere maggiore consapevolezza soprattutto tra le nuove generazioni, abbiamo dato vita al progetto educational “1,2,3…Respira!”, che punta a formare le generazioni future attraverso un percorso didattico chiaro ed efficace, in cui viene illustrata l’esistenza di fonti energetiche sostenibili e la necessità di adottare soluzioni in grado di tutelare l’ambiente e l’aria che respiriamo”.

Durante la cerimonia di inaugurazione ha presenziato anche Alessandro Falzetta, Direttore Marketing & Customer Excellence di Liquigas:Con questo murale abbiamo voluto non solo contribuire a diffondere ulteriormente maggiore consapevolezza sull’importanza di difendere l’ambiente in cui viviamo, ma soprattutto sostenere la volontà da parte della scuola e del suo quartiere di mandare un messaggio importante, sulle preoccupazioni e sulle speranze dei ragazzi della scuola Rita Atria di Catania. Desidero ringraziare l’Assessore, la dirigente scolastica e le classi che hanno partecipato a questo progetto, perché la collaborazione di tutti su questi temi è quanto mai importante se vogliamo raggiungere risultati ambiziosi”.

Evidenziato anche il ruolo della Liquigas in Italia e in Sicilia, soprattutto, dove la storica società , rappresenta una preziosa risorsa per quei piccoli centri che spesso non sono serviti dalla rete di distribuzione del metano.

“Con grande soddisfazione, il Gruppo Boero annuncia il rinnovo della collaborazione con Liquigas per il terzo anno consecutivo nell’ambito del progetto “1,2, 3…Respira”. Boero partecipa mettendo a disposizione per la realizzazione del murales, il Prodotto Solarya 65, il rivestimento fotocatalitico silossanico autopulente della linea Painting Natural. Questa iniziativa si inserisce perfettamente nel percorso di responsabilità sociale e ambientale che Boero persegue da anni, con l’obiettivo di sviluppare un modello di business in armonia con gli equilibri naturali, sia dell’ambiente che delle persone. La ricerca e lo sviluppo dei prodotti Boero, infatti, tengono da sempre conto dell’impatto ambientale, garantendo elevate performance tecniche e qualitative. Siamo entusiasti di proseguire la collaborazione con Liquigas per questo progetto di grande valore”, ha dichiarato Riccardo Carpanese, Group Marketing Director del Gruppo Boero. “Insieme, possiamo contribuire a sensibilizzare il pubblico sull’importanza della tutela dell’ambiente”.

Scuole e aziende in sinergia per una visione congiunta del futuro, che va oltre gli slogan ma punta a dei progetti in grado di sensibilizzare giovani e meno giovani al rispetto dell’ambiente,  partendo dai piccoli gesti quotidiani di ognuno di noi, dalla ricerca di energie alternative, dalla necessità di riciclare, dall’esigenza di tutelare l’habitat. Il murale non è solo un’opera d’arte che valorizza anche il quartiere, ma è il simbolo di un processo culturale in grado di aiutarci a introdurre nuovi metodi di pensare, di vedere il mondo nel suo complesso.