18 Luglio 2024

MOIO ALCANTARA – Protesta rientrata al momento, ma l’acqua nella Piana di Moio non si tocca

Di proteste per l’acqua, seppur lontane nel tempo, ci sono ancora i ricordi in molti agricoltori moiesi e malvagnesi.  Sembrano tornati quei tempi. Stamattina  molti  agricoltori , e fino a pochi minuti fa, hanno protestato in un sit in pacifico presso gli impianti di Siciliacque, nella zona del cosiddetto vascone, dove  qualche giorno fa la società aveva ridotto l’erogazione di acqua mettendo in difficoltà le operazioni di irrigazione nella Piana di Moio, zona di produzione di rinomate pesche ed ortaggi. Una riduzione drastica che in alcune zone rende impossibile irrigare. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Malvagna (Me) che hanno svolto un ruolo importante, sia per tenere sotto controllo la situazione che per rintracciare il personale addetto della società SiciliAcque e far mediare anche verso soluzioni alternative. Un provvedimento di riduzione che nasce nel contesto più ampio che attualmente attanaglia tutta la Sicilia ma che quà metterebbe in discussione l’intera produzione agricola che alimenta anche diversi mercati ortofrutticoli della Sicilia orientale. Alla fine e almeno per alcuni giorni l’erogazione di acqua irrigua tornerà nella normalità, già tolti i dispositivi che riducevano la portata, ma nella prossima settimana ci sarà un tavolo tecnico con tutte le istituzioni preposte per valutare i provvedimenti necessari, difatti non si esclude che nel piano di razionalizzazione delle risorse idriche anche in questa zona potrebbero registrarsi nuovamente riduzioni o sospensioni dell’erogazione di acqua irrigua, gli stessi agricoltori temono che la diminuizione di acqua irrigua qui potrebbe essere una soluzione per dirottare la stessa verso altre zone dove è carente. ” Come comitato saremo vigili affinchè si trovino soluzioni adeguate che non mettano in discussione le nostre produzioni agricole” dice Sebastiano Paratore per il comitato di protesta.