16 Luglio 2024

MILO – Vini Milo, grani antichi e cucina dimenticata

miloUn fine settimana ricco di eventi nel comune che fu anche residenza di Lucio Dalla. Vini Milo, giunta  alla sua 36° edizione, ci riserva alcuni appuntamenti importanti, per scoprire anche tradizioni e aspetti dell’agricoltura siciliana.  Ecco gli eventi in programma:
Sabato 3 Settembre, h.9,30 – Centro Servizi, Comune di Milo (Catania).
La filiera dei grani antichi di Sicilia: il ruolo di Simenza
Seminario rivolto agli operatori del settore riguardante la filiera dei grani antichi con agricoltori, mugnai, panificatori, artigiani della pasta. A cura dell’Associazione Simenza.
Simenza, cumpagnia siciliana sementi contadine, è una giovane associazione che, sotto la guida di Giuseppe Li Rosi (contadino per tradizione familiare), sta crescendo in misura esponenziale, raccogliendo già un centinaio di agricoltori accomunati dall’obiettivo di tutelare e promuovere la granicoltura siciliana e non solo; Simenza, infatti, si propone come custode del patrimonio di tutta la biodiversità dell’isola, comprese le varietà agricole e le razze zootecniche.

Antiche varietà locali di grani, a forte rischio di estinzione, stanno vivendo una seconda vita, grazie alla volontà di questi agricoltori di tornare a colture antiche, cancellate dall’appiattimento dell’omologazione alimentare, con lo sguardo rivolto però alla sperimentazione. Un mondo agricolo nuovo, dunque, che coniuga saperi tradizionali a tecniche innovative e promette di diventare uno strumento di sviluppo vitale per l’economia siciliana.

Su questa second life dei grani antichi siciliani dibattono gli addetti ai lavori: un incontro di filiera importante perchè, per la prima volta, i protagonisti del percorso che va dalla scelta dei semi, alle corrette tecniche di molitura, al rapporto qualità/prezzo, alla giusta retribuzione di chi lavora per ottenere un prodotto di qualità, si confrontano mettendo in campo esperienze, obiettivi e progetti grazie ai quali la granicoltura diventa anche e soprattutto granicultura.

Sempre Sabato 3 settembre, h. 20.00 al  Centro Servizi appuntamento con “La cucina dimenticata”
Chiacchierata con Sergio Pintaudi sulla cucina di casa. Evento enogastronomico a cura della FISAR.

L’evento, organizzato dalla FISAR,  apre il sipario alle prospettive future della ViniMilo, manifestazione che ha in programma per l’anno prossimo un focus sulla cucina del territorio etneo e la ricchezza delle sue tradizioni. Un patrimonio inestimabile che va salvaguardato e tenuto vivo: dalla cucina familiare delle grandi occasioni, a quella della domenica e a quella del quotidiano. Un fil rouge che parte dunque quest’anno e si collegherà agli eventi del 2017, partendo dalla certezza che nelle tradizioni vi sia la vera essenza del cibo. La ricetta proposta, i sauri all’agghiata, è un piatto della cucina isolana in cui la salsa di aglio e aceto mascherava sia il carattere deciso della materia prima sia l’eventuale scarsa freschezza del pesce.Centro Servizi – Piazza Belvedere, Milo

La filiera dei grani antichi di Sicilia: il ruolo di Simenza

Workshop rivolto agli operatori del settore, a cura dell’Associazione Simenza.

Sessione mattutina — Analisi dei costi di produzione 

e formazione di un prezzo equo e trasparente.

Dopo i saluti del sindaco di Milo Alfio Cosentino e del presidente dell’Associazione Simenza Giuseppe Li Rosi, introduzione di Pippo Privitera e

interventi degli operatori della filiera.

Seguirà il dibattito. Modera Giovanni Dara Guccione (CREA)

Sessione pomeridiana (h.15.00) — Pianificazione delle produzioni 

e ipotesi di aggregazione.

Intervento di Paolo Caruso (Università di Catania) sulla

Mappatura delle potenzialità produttive di Simenza.

Seguirà il dibattito e le conclusioni di Giuseppe Li Rosi.

h. 18.00

Piazza Belvedere – Milo

Apertura degli stand: Unicef, Presidi siciliani Slow Food e Mercatino bio a km zero.

h. 18.30 

Piazza Belvedere – Milo

Dire, fare, gustare

Giochi per bambini di analisi sensoriale ed educazione alimentare

a cura di Slow Food Catania.

Info – 339 3277662

Piazzale antistante alla Chiesa Madre – Milo

Stand enogastronomici

Spazio antistante Palazzo di città – Milo

Stand cibi di strada, presso cui sarà possibile gustare i cibi della tradizione.

Arancino di grano, salsiccia al ceppo, calicedditrunzu di Acimaccu, pipi arrustuti e masculini ra magghia.

h. 20.00

Centro Servizi – Piazza Belvedere, Milo

La cucina dimenticata

Chiacchierata con Sergio Pintaudi sulla cucina di casa.

Sauri ‘ccu l’agghiata in abbinamento a quattro vini etnei delle cantine

Masserie Setteporte, Palmento Costanzo, Tenuta San Michele — Murgo, Vino Nibali.

Evento enogastronomico a cura della FISAR delegazione Catania.

Posti limitati — Quota di partecipazione € 20,00

Prenotazione obbligatoria +39 335 537881

, è un piatto della cucina isolana in cui la salsa di aglio e aceto mascherava sia il carattere deciso della materia prima sia l’eventuale scarsa freschezza del pesce. L’arduo compito dei sommelier della FISAR è quello dell’abbinamento del vino ad un piatto dalla forte personalità

Programma :Centro Servizi – Piazza Belvedere, Milo

La filiera dei grani antichi di Sicilia: il ruolo di Simenza

Workshop rivolto agli operatori del settore, a cura dell’Associazione Simenza.

Sessione mattutina — Analisi dei costi di produzione 

e formazione di un prezzo equo e trasparente.

Dopo i saluti del sindaco di Milo Alfio Cosentino e del presidente dell’Associazione Simenza Giuseppe Li Rosi, introduzione di Pippo Privitera e

interventi degli operatori della filiera.

Seguirà il dibattito. Modera Giovanni Dara Guccione (CREA)

Sessione pomeridiana (h.15.00) — Pianificazione delle produzioni 

e ipotesi di aggregazione.

Intervento di Paolo Caruso (Università di Catania) sulla

Mappatura delle potenzialità produttive di Simenza.

Seguirà il dibattito e le conclusioni di Giuseppe Li Rosi.

[L’Associazione Simenza è nata il 20 febbraio 2016 con l’obiettivo di unire in rete i protagonisti delle filiere agroalimentari delle eccellenze siciliane, promuovendo studi e ricerche sui diversi aspetti della biodiversità, da quelli culturali a quelli scientifici, sociali, economici e qualitativi]

h. 18.00

Piazza Belvedere – Milo

Apertura degli stand: Unicef, Presidi siciliani Slow Food e Mercatino bio a km zero.

h. 18.30 

Piazza Belvedere – Milo

Dire, fare, gustare

Giochi per bambini di analisi sensoriale ed educazione alimentare

a cura di Slow Food Catania.

Info – 339 3277662

Piazzale antistante alla Chiesa Madre – Milo

Stand enogastronomici

Spazio antistante Palazzo di città – Milo

Stand cibi di strada, presso cui sarà possibile gustare i cibi della tradizione.

Arancino di grano, salsiccia al ceppo, calicedditrunzu di Acimaccu, pipi arrustuti e masculini ra magghia.

h. 20.00

Centro Servizi – Piazza Belvedere, Milo

La cucina dimenticata

Chiacchierata con Sergio Pintaudi sulla cucina di casa.

Sauri ‘ccu l’agghiata in abbinamento a quattro vini etnei delle cantine

Masserie Setteporte, Palmento Costanzo, Tenuta San Michele — Murgo, Vino Nibali.

Evento enogastronomico a cura della FISAR delegazione Catania.

Posti limitati — Quota di partecipazione € 20,00

Prenotazione obbligatoria +39 335 5378813