26 Febbraio 2024

CASTIGLIONE DI SICILIA – Il Borgo per 4 giorni laboratorio di turismo esperenziale e sostenibile

Con gli studenti dell’ISS De Felice Giuffrida Olivetti di Catania

Suddivisi in gruppi e per classi, per ben 4 giorni, numerosi studenti dell’’ISS De Felice Giuffrida Olivetti di Catania, hanno “vissuto” il Borgo in tutte le sue sfaccettature, coinvolgendo aziende locali, Comune, Enoteca Regionale, associazioni. Si è così concluso un progetto mirato che ha coinvolto diverse classi, soprattutto dell’indirizzo Turistico, Esabac ed Informatico, facendo vivere da “protagonisti” quello che oggi viene definito turismo sostenibile. Accompagnati da diversi docenti e in alcune fasi anche dal dirigente scolastico Anna De Francesco hanno vissuto un’esperienza che ha visto scoprire, e quindi soggiornare, anche l’albergo diffuso creato qui molti anni fa dall’imprenditore turistico Nunzio Valentino, uno dei primi esperimenti di ricettività diffusa in Sicilia attraverso il recupero di case abbandonate nel Borgo. Momento istituzionale per gli studenti nella Sala Consiliare, dove il Sindaco Antonio Camarda ha illustrato progetti ed obiettivi raggiunti in questi anni per valorizzare il Borgo e tutto il suo territorio, dal recupero del patrimonio edilizio nel centro storico, alla valorizzazione del Borgo e dei suoi itinerari; così come l’assessore al Turismo Francesco Raiti ha sottolineato le opportunità e le attrattive che Castiglione oggi possiede nel panorama turistico siciliano. Gli stessi amministratori comunali hanno poi guidato le classi dell’Istituto catanese al Castello di Lauria, dove attualmente vi è una Mostra di ricami tipici locali dedicata al cosiddetto “Punto Inglese” e dove un gruppetto di ricamatrici ha illustrato le tecniche di lavorazione di queste antiche tecniche di ricamo in Sicilia diffuse soprattutto tra Taormina e Castiglione grazie all’impegno di Miss Mabel Hill sul finire del 1800. Grazie all’arciprete Don Orazio Greco gli studenti hanno anche approfondito un ricco patrimonio di arte sacra e tradizioni tra le numerose chiese del Borgo, a partire dalla Basilica dedicata alla Madonna Maria SS della Catena. Taccuino in mano e registratori attivi gli studenti hanno trascritto la loro “esperienza” nel Borgo. I docenti, con capogruppo Massimo Riccardo Costanzo, affiancato da Anna Maria Genovese, Graziella Leotta, Danilo Trapanotto, Teresa Mazza, hanno guidato i propri allievi in questo tour trasformato in  laboratorio didattico per far vivere agli studenti l’esperienza di chi fa turismo in un piccolo Borgo, ovvero ,istituzione, azienda o associazione che sia, facendo scoprire anche luoghi simbolo del territorio come la Cuba bizantina, le Piccole Gole dell’Alcantara, ecc.