29 Febbraio 2024

TAORMINA – Verso la chiusura della sede dell’Agenzia delle Entrate di Trappitello

La protesta nel 2016 per evitare la soppressione

Michele La Rosa – La Valle dell’Alcantara rischia di perdere uno degli uffici più importanti del comprensorio: l’Agenzia delle Entrate di Trappitello. Così come altri comuni ionici .Il comune di Taormina, con delibera di giunta, ha dato indicazioni ben precise: non intende più sostenere le spese di affitto dei locali, affitto che invece in base ad un accordo del 2016 con altri comuni doveva essere condiviso. Entro due mesi gli uffici quindi potrebbero essere chiusi, e quasi certamente trasferiti a Messina per competenza territoriale.
Gli uffici qui aperti nel 2001 vanno verso la chiusura: a non rispettare gli accordi quei comuni che per evitare già all’epoca la soppressione di questa sede si erano fatti carico di condividerne le spese di affitto e gestione. Era il 2016 quando iniziavano le proteste  a difesa di questo presidio (https://taorminaweb.it/2016/04/29/taormina-2/.
Taormina si era fatta comune capofila del bacino d’utenza di cui fanno parte anche Castelmola, Francavilla di Sicilia, Gaggi, Gallodoro, Giardini Naxos, Graniti, Letojanni, Malvagna, Mojo Alcantara, Mongiuffi Melia, Motta Camastra, Roccafiorita, Roccella Valdemone e S. Domenica Vittoria che, nel 2016, hanno sottoscritto un protocollo di intesa e che  nel 2017 portava alla stipula del contratto di locazione tra il Comune e la Società Immobiliare proprietaria dell’immobile. L’accordo prevedeva che i costi annui tra locazione e gestione siano ripartiti tra i Comuni in base alla popolazione residente e poi versati al Municipio taorminese, ma secondo la giunta taorminese  non sono stati rispettati gli accordi. Scaduto anche il contratto di locazione adesso la svolta. Insomma il comune di Taormina non intende più sobbarcarsi tutti i costi di affitto dei locali e non chiede nemmeno la proroga del contratto. Ma i sindaci degli altri Comuni hanno dimenticato in tutti questi anni l’accordo? E adesso come finirà? Gli utenti dovranno andare a Messina per sbrigare pratiche varie (successioni, registrazioni, codici fiscali, problematiche fiscali varie, ecc.). Fatto sta che adesso dal municipio di Taormina gli uffici cercheranno di recuperare quelle somme mai versati dagli altri 14 comuni tra Alcantara e l’Agrò.