16 Aprile 2024

ETNA NORD (Linguaglossa) – Due defibrillatori da acquistare con una raccolta fondi on line

Etna Nord, foto M. La Rosa

MICHELE LA ROSA – Una raccolta fondi per acquistare dei defibrillatori in memoria di Gian Paolo Ghiretti, morto per un infarto a 2.800 metri di quota, sul versante nord dell’Etna, lo scorso ottobre. La raccolta on line si sta svolgendo  sulla piattaforma Gofundme ed è stata organizzata dall’amico Andrea Mazzoni. L’iniziativa ha già registrato molte adesioni e donazioni per oltre 3000 euro. Partito da Parma, con un gruppo di amici, per un’escursione sul vulcano siciliano, un malore l’ha colpito, poco prima di incamminarsi, dove l’avevano lasciato i mezzi speciali 4×4.
Nonostante l’immediato intervento delle guide vulcanologiche e poi dei soccorritori, non c’è stato nulla da fare. Ha lasciato la moglie  e i 3 figli . Gli amici che erano con lui hanno deciso di aprire una raccolta fondi da destinare all’acquisto e all’installazione di due defibrillatori di ultima generazione sull’Etna, per incrementare il livello di sicurezza e supportare gli efficienti servizi di soccorso già presenti sul territorio.

L’obiettivo è di portare in quota due defibrillatori per il periodo primaverile, estivo e autunnale: a 2800 metri, dove è venuto a mancare Gian Paolo, il primo, e il secondo a 3000 metri, vicino ai crateri sommitali. Per il periodo invernale, invece, il progetto, che sarà condiviso nelle fasi esecutive con l’amministrazione comunale di Linguaglossa (Catania) e il sistema del soccorso locale, ne prevede lo spostamento a Piano Provenzana, alla partenza degli impianti sciistici. I fondi raccolti saranno utilizzati per coprire le spese per l’acquisto dei defibrillatori, l’installazione e la gestione. Consultando stamattina la piattaforma la raccolta ha già raggiunto  quota 3.335 €  su un obiettivo di 5.000 €, registrando ben 60 donazioni finora.