14 Giugno 2024

TAORMINA – G7, eccezionali provvedimenti per garantire la sicurezza

Già da settimane sono scattate eccezionali misure di prevenzione e sicurezza. Posti di blocco e controlli del territorio dappertutto, non solo in città ma in tutto l’hinterland. In questo contesto ogni minimo particolare è valutato con attenzione. E’ stata avviato a Taormina un altro step per la sicurezza il vista del G7 del 26 e 27 maggio prossimi: operai di MessinAmbiente hanno sostituito i tradizionali cassonetti per contenitori realizzati per evitare il rischio attentati. Sono supporti che dovranno sorreggere buste di plastica trasparenti renderanno visibili il contenuto.
Sono stati collocati nelle zone più ‘sensibili’ della città , anche vicino l’ingresso di Palazzo dei Giurati la sede del Municipio. Intanto è scattato anche lo stop  temporaneo agli sbarchi in Sicilia. Il divieto di attracco nell’isola, attivo fino 28 maggio in occasione del G7 di Taormina, per le navi che soccorrono i migranti “deriva dalla necessità di non impegnare ulteriormente  le forze di polizia impegnate nella sicurezza del vertice”. Lo chiarisce il capo della Polizia, Franco Gabrielli che assicura come i soccorsi continueranno e le navi saranno indirizzate nei porti di altre regioni per la successiva distribuzione sul territorio nazionale. “Qualsiasi altra lettura di questa disposizione – spiega Gabrielli – è fuorviante e strumentale”.