14 Giugno 2024

CESARO’ – La capitale del gusto dei Nebrodi…al via la sagra del suino nero. Tra sapori, storia e paesaggi mozzafiato

Jpeg

Michele La Rosa – Al via sabato pomeriggio, ieri, la diciannovesima edizione della Sagra del suino nero e del fungo porcino dei Nebrodi. Madrina di questa edizione  è stata l’on.  Bernadette Grasso,  Assessore Regionale alle autonomie locali che  ha inaugurato la kermesse  e visitato oltre 100 stand  tra produttori, artigiani ed artisti provenienti da tutta Italia. Diverse le presenze istituzionali , dove a parte diversi amministratori del comprensorio (San Teodoro, Maniace, Maletto, ecc) vi erano :  il Comandante  della Polizia metropolitana , colonnello Triolo Antonino; l’ing. Cristiano Fogliano ,Capo Centro Anas – Sezione di Messina; l’ing. Barbara Di Franco,Responsabile Area Compartimentale Catania ;  il responsabile area Nebrodi per la Polizia metropolitana, Antonio Currò; per il Corpo Forestale il  Comandante Silvio Polizzi; per la  Polizia Municipale il  Comandante Alfio Leanza; per i  Carabinieri il maresciallo   Rotundo. A fare gli onori di casa il sindaco Salvatore Calì, il vicesindaco Antonio Saraniti, l’assessore

Maria Karra, ecc. Quest’anno la manifestazione è ricca di novità, riuscendo a coinvolgere quasi tutto il centro abitato e puntando molto alla valorizzazione di alcune aree del centro storico, dove è stata  allestita la via del Gusto, in via Castello, portando così i visitatori fino ai resti del Castello, zona molto panoramica e ricca di storia, rappresentando così una sorta di percorso tra i prodotti tipici locali abbinati con i vini dell’Etna, grazie anche al supporto organizzativo dei docenti e degli studenti dell’Istituto alberghiero e turistico di Randazzo. Ma c’è pure la “via dell’Arte”, lungo corso Margherita, dove sono numerosi i maestri artigiani ed artisti, come pittori,  ma  anche associazioni, che espongono le loro creazioni. Una sagra diversa rispetto al passato che punta a diventare un evento più articolato ed esteso .
Diversi show cooking già presentati sabato, in programma pure oggi e per le prossime settimane. Purtroppo l’allerta meteo ha messo in forse diverse iniziative, facendo registrare diverse disdette di prenotazioni e l’annullamento di tutte le attività escursionistiche. “Un grande lavoro di squadra tra produttori, associazioni, cittadini, scuole,  governo regionale.  Un impegno che oggi ha fatto si che la sagra sia diventata per i turisti un appuntamento da non perdere” – ci dice Antonio Saraniti, il vicesindaco, sempre più impegnato sul fronte della valorizzazione turistica del centro nebroideo e che ci evidenzia alcuni aspetti storico-architettonici interessanti, partendo proprio da via Castello per giungere fino ai ruderi, ma  anche in altre aree del centro. La sagra ha ormai raggiunto livelli organizzativi professionali, differenziandosi da altre manifestazioni simili, grazie anche ai show cooking che consentono di conoscere meglio i prodotti locali, le ricette, grazie ai ristoratori del luogo, ai produttori, a chef di comprovata esperienza. Protagonisti quindi il suino nero ed i funghi dei Nebrodi, ma anche i formaggi, le verdure, i dolci, la tanto richiesta porchetta col panino, e tanti altri prodotti grazie  anche alla collaborazione di Coldiretti e Slow Food. A chiudere la prima giornata di sagra uno spettacolo tra danza, moda e le tante risate dello show man Sasà Salvaggio. Si continua oggi, tempo permettendo, nel pomeriggio degustazioni guidate di formaggi e dolci, in serata spettacolo musicale con i “Cugini di campagna”, mentre restano confermate già le altre date, ovvero i prossimi due fine settimana.