24 Maggio 2024

CASTIGLIONE DI SICILIA – Obiettivo Controesodo , da Librino all’Alcantara e l’Etna

MICHELE LA ROSA – Dalla costa Tirrenica a Librino di Catania, per poi approdare nella Valle tra l’Alcantara e l’Etna. Le mille iniziative di un mecenate come Antonio Presti, le tante straordinarie iniziative tra l’arte e l’impegno sociale, in grado di coniugare aspettative e prospettive di territori spesso nell’ombra. Inaugurato il progetto  “Controesodo”del  maestro Antonio Presti con allestimenti in vari comuni tra il vulcano ed il fiume. Qui, a Castiglione, una serie di pannelli fotografici con protagoniste le mamme del comune alcantarino  e i loro figli, ma anche dei murales, il tutto  con didascalie  ispirate al Cantico di San Francesco, ricordato proprio ieri ; le opere fanno da cornice ad una iniziativa più complessa di riflessione e rinascita dei piccoli borghi, oltre a costituire una preziosa operazione di valorizzazione e decoro urbano delle aree interessate intorno alla via Regina Margherita. Oltre all’Amministrazione Comunale era presente pure il sindaco di Santo Stefano Camastra (Me)  Francesco Re, il comandante dei Carabinieri della Compagnia di Randazzo, gli alunni  delle locali scuole, i fotografi coinvolti nell’iniziativa, molti visitatori e turisti, numerosi giornalisti, presenti soprattutto i protagonisti delle foto. La cerimonia di inaugurazione è iniziata presso la Basilica dedicata alla Madonna della Catena, dove lo stesso Antonio Presti e il parroco Don Orazio Greco hanno illustrato il percorso che ha portato a concretizzare “ Controesodo”, progetto  dai molteplici risvolti che ha coinvolto tutta la comunità, lo stesso sindaco Antonio Camarda ha sottolineato dell’importanza di questa “ operazione” artistica e soprattutto di importanza sociale per lanciare un forte messaggio di attaccamento alla terra natia, evidenziando come il Comune abbia subito creduto alla proposta del maestro Antonio Presti già qualche anno fa iniziando questa collaborazione e continuando fino ai nostri giorni, dove in questi mesi ha visto seguire il progetto l’assessore al turismo ed eventi Dania Papa, che già aveva coniato lo slogan ” Un Borgo di Eterna Bellezza” per promuovere turisticamente Castiglione e collaborare fattivamente con Antonio Presti per la realizzazione del tutto. Una giornata di festa e riflessione, continuata con la visita alla installazione fotografica e poi nel Museo Santi Pietro e Paolo dove vi è allestita pure una mostra fotografica dedicata all’Etna a cura del Gruppo Le Gru. Il Maestro Antonio Presti ha ripercorso nei dettagli il lavoro di questi anni, raccontando minuziosamente il tutto, fin dai primi contatti, ma ribadendo più volte anche il suo amore per Castiglione e delle iniziative che qui vorrebbe sviluppare per il futuro.