13 Giugno 2024

SICILIA – Controlli sulle attività turistico-ricettive. Circolare dell’Assessorato al Turismo

sicilia-in-pietra-lavicaUna circolare a firma dell’on. Anthony Barbagallo , l’assessore regionale al turismo, che porta la data del 20 settembre, invita i sindaci dei Comuni e delle Città Metropolitane, ai responsabili dei Liberi Consorzi e dei Servizi Turistici Regionali, a  disporre dei controlli per verificare la regolarità delle licenze di esercizio delle attività turistico-ricettive. Con il provvedimento in oggetto si sollecitano  gli uffici di cui sopra  a verificare tutta una serie di requisiti, tra cui l’assegnazione delle “stelle” e la relativa classificazione. Nello specifico si cerca di individuare eventuali attività abusive, cioè strutture che esercitano attività di bed & breakfast, case vacanza, affittacamere, alberghi, ecc. senza regolare autorizzazione o segnalazione di inizio attività (Scia), violazione questa che prevede sanzioni da € 516,00 a € 3.098,00. L’iniziativa punta a colpire un fenomeno molto diffuso, quello di attività turistiche prive di autorizzazioni o dei requisiti necessari per svolgere attività turistiche, attività presenti sia in rinomate località turistiche che nei centri minori, andando a danneggiare quelle regolarmente autorizzate. Di recente peraltro in diverse località, come anche Taormina, sono state scoperte vere e proprie strutture censite come bed & breakfast che però funzionavano da veri e propri alberghi.