17 Aprile 2024

Nebrodi, controlli interfoze per tutelare il territorio

Servizi mirati  straordinari, con il concorso di tutte le forze di polizia, hanno interessato ieri il Parco dei Nebrodi, nell’area denominata “Dorsale dei Nebrodi”, che va da Portella Calacudera(comune di Cesarò), sino a Portella Mitta (comune di Floresta).

I suddetti servizi, coordinati dalla Questura di Messina previo Tavolo Tecnico realizzato nei giorni scorsi, nascono dall’esigenza di far fronte alla presenza sempre più diffusa, specie nelle giornate festive, di appassionati di moto da cross, quad e fuoristrada che organizzano escursioni non autorizzate,ponendo in essere condotte irrispettose sia delle regole a tutela delle aree protette sottoposte a vincolo ambientale-paesaggistico sia, più semplicemente,delle norme previste dal Codice della Strada.

Il fenomeno, segnalato dall’Ispettorato Ripartimentale delle Foreste e oggetto di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, arreca danni a fauna e flora di quei territori di rara bellezza quali, ad esempio, la vetta di Montesoro o i laghi Maulazzo e Biviere, nonché nocumento a quanti, nel rispetto delle regole, raggiungono il Parco per godere di sentieri ed aree attrezzate.

In un’ottica, pertanto, di tutela del territorio e di quanti desiderano fruirne in sicurezza, sono stati predisposti dispositivi interforze sia di carattere statico, con presidi fissi di vigilanza e posti di controllo nei luoghi di transito, sia di carattere dinamico, che hanno interessato i percorsi maggiormente frequentati da turisti ed escursionisti.

I servizi straordinari così realizzati con il concorso di Polizia di Stato (nello specifico, personale dei Commissariati di Patti, Capo d’Orlando e Sant’Agata di Militello, Posto Fisso di Tortorici e Sottosezione della Polizia Stradale di Sant’Agata Militello), Arma dei Carabinieri, Corpo Forestale Regionale ed il contributo di “Guardia Parco” dell’ente Parco dei Nebrodi, hanno portato al controllo di 70 veicoli, con 24 contestazioni al Codice della Strada e 7 contestazioni per violazioni amministrative alla normativa ambientale. Sono state 3 le carte di circolazione sospese e 9 quelle ritirate per veicoli non conformi all’uso stradale. Inoltre, è stato sottoposto a sequestro un veicolo da crossperché privo di assicurazione e inidoneo alla circolazione su strada. Nel corso del servizio, inoltre, il dispositivo interforze ha altresì fornito assistenza ad alcuni gruppi di escursionisti in difficoltà lungo sentieri più remoti, scongiurando dunque il verificarsi di episodi spiacevoli.