15 Aprile 2024

CASTIGLIONE DI SICILIA – Ciclo di eventi per valorizzare i ricami tipici locali insieme al Comune di Taormina

Rilanciare e valorizzare l’arte dei ricami tipici locali. Il progetto coinvolge i Comuni di Taormina e Castiglione, insieme a diverse associazioni, una sinergia nata per riscoprire il “punto inglese” quell’arte e tecnica del ricamare introdotta in Sicilia da Miss Mabel Hill (1866-1940), filantropa inglese residente a Taormina, figlia di Sir Edward Hill, proveniente da una famiglia di ricchi armatori gallesi, trasferitisi in Sicilia alla fine dell’800  che nelle due località fondò una vera e propria scuola del ricamo e grazie alla quale “u puntu n’glisi” a Castiglione divenne una delle attività più redditizie e diffuse tra le donne del luogo, almeno fino agli anni 1980/90. “ Iniziativa importante quella che stiamo sviluppando  perché ci consentirà di valorizzare l’arte del ricamo che ha rappresentato una preziosa tradizione locale per molto tempo, che oggi,grazie agli eventi che abbiamo programmato, può essere anche da input per alimentare certi flussi turistici, ma può essere una nuova opportunità per rilanciare l’artigianato locale dei ricami da inserire in un contesto più ampio del settore moda e tessile. Ringraziamo le associazioni coinvolte per il ruolo che hanno nella realizzazione del progetto. Ci auguriamo che i tesori dell’artigianato locale oggi depositati nei bauli di tanti nostri concittadini possano creare nuove opportunità di lavoro nell’ottica vincente che è tra l’altro  il filo conduttore della mostra ossia il  binomio tradizione ed innovazione che vede l’utilizzo del ricamo punto ad ago  negli accessori moda dando nuova vita allo stesso” – sostengono il sindaco Antonio Camarda e l’assessore al turismo Francesco Raiti che stanno seguendo da vicino il progetto che vede coinvolte pure le associazioni Serapide e Almaqantara quali promotori con Lucia Stagnitti che localmente ha dato l’input all’evento, e a cui stanno collaborando pure:  FIDAPA; Comitato  UNESCO Taormina Valle Alcantara; Fondazione Regina Margherita; Patrimonio Sicilia; UNITRE;  Arte e cultura;  Tao Click; le ricamatrici che hanno aderito all’iniziativa. Il ciclo di eventi partirà da Taormina il 22 aprile, e fino al 30 luglio, con una mostra espositiva, mentre a Castiglione di Sicilia ci sarà sia una mostra espositiva di corredi a punto inglese presso il Castello di Lauria, dal 5 maggio al  31 luglio 2023, e ogni sabato sempre presso il castello ci saranno dei laboratori di ricamo per i turisti, grazie a dei tour organizzati attraverso dei tour operator.

 

(foto di Michele La Rosa)