20 Giugno 2024

CASTIGLIONE DI SICILIA – Il Borgo ha affascinato SiciliAntica. Due giorni di attività

Tra l’Etna e l’Alcantara lungo i vari itinerari turistici

Michele La Rosa – L’appuntamento è stato qui, in Uno dei Borghi piu’ Belli d’Italia. Due giorni di attività e visite guidate.  Oltre 150 i delegati di SiciliAntica  venuti nei giorni scorsi da ogni angolo della regione trascorrendo un weekend tra studio del territorio,  visite guidate, attività di confronto e analisi. Numerosi i partecipanti molti dei quali erano docenti, studiosi, esperti di archeologia. Così dopo  Caltagirone e Cefalù, l’annuale importante raduno regionale dell`Associazione SiciliAntica ha scelto Castiglione, Uno dei Borghi più Belli d’Italia per  una giornata di studio sulle bellezze storico architettoniche locali e momenti di confronto tra i vari delegati delle sezioni presenti. Gli ospiti hanno visitato il centro storico con le chiese di S. Antonio, SS. Pietro e Paolo, S. Benedetto, la Basilica della Madonna ed il Castello, la Cuba Bizantina, le piccole Gole dell’Alcantara e le concerie ebraiche. Due giornate intense per scoprire e approfondire il ricco patrimonio architettonico castiglionese trasformando l’iniziativa anche in vari momenti di attività sociale dell’associazione culturale  molto presente in tutta la Sicilia per la promozione e la salvaguardia dei nostri beni ambientali, monumentali e culturali. “ Da tempo siamo impegnati con la nostra sede locale a portare avanti iniziative di valorizzazione e promozione del nostro Borgo, collaborando anche con le altre sezioni del comprensorio. siamo felici e orgogliosi  per la riuscita della manifestazione” – ci dice Michele Tuccari per la sezione castiglionese di Siciliantica. Interessanti le riflessioni dei vari delegati e le proposte lanciate nell’occasione per sensibilizzare le comunità locali e le istituzioni verso una maggiore tutela del territorio. Il raduno delle varie delegazioni ha animato per due giorni la routine del Borgo, tra vicoli, palazzi, antiche chiese, alla scoperta anche delle eccellenze  enogastronomiche e tradizioni locali. L’iniziativa ha visto anche il supporto di vari uffici comunali come la Polizia Municipale, i Servizi Turistici, ecc.