27 Maggio 2024

Lungo la Strada della Ceramica Siciliana- il tour tra 6 suggestive località

Segnaletica fermata bus in ceramica a Sciacca (foto M. La Rosa)

Negozi di ceramiche a Sciacca (Foto M. La Rosa)

MICHELE LA ROSA – Sono sei i Comuni siciliani lungo la “Strada della Ceramica Siciliana” . Il progetto coinvolge i Comuni di Burgio, Caltagirone, Collesano, Monreale, Santo Stefano di Camastra e Sciacca. Alcuni già noti come Caltagirone, Santo Stefano Camastra, Sciacca, altri iniziano a farsi notare seppur con una lunga tradizione storica. Il prossimo 18 e 19 maggio si terrà un evento speciale: il battesimo delle “Strade della Ceramica“, in concomitanza con “Buongiorno Ceramica”, un evento nazionale che coinvolge tutte le città della ceramica in Italia.  Questo progetto è stato lanciato durante la 26ª edizione di “Travelexpo, Borsa Globale dei Turismi” a Terrasini, come una delle sei proposte per prolungare la stagione turistica in Sicilia. Le “Strade della Ceramica” sono parte delle 5 Dom (Destination Management Organization) siciliane, insieme a Islands of Sicily, Madonie-Targa Florio, Sicilia Centrale, Valle dei Templi e West of Sicily. L’Assessore Regionale al Turismo Elvira Amata in più occasioni ha ribadito l’importanza di questa iniziativa che inserita in un contesto più ampio servirà anche a destagionalizzare . Contestualmente ad altre iniziative arriva pure il  Passaporto delle strade della Ceramica, un documento rilasciato (presso i punti di ritiro e timbratura presenti nelle sei città siciliane della ceramica iscritte all’Associazione Italiana Città delle Ceramiche (Burgio, Caltagirone, Collesano, Monreale, Santo Stefano di Camastra e Sciacca) per promuovere il turismo esperienziale legato alle ceramiche artistiche siciliane. Il passaporto deve essere richiesto e timbrato all’arrivo in uno dei sei Comuni sopra indicati e, dopo ciascuna timbratura, dà subito diritto ad usufruire delle promozioni territorialmente collegate al passaporto (vai alla sezione convezioni per scoprirle tutte). Le sei località comunque a parte le ceramiche in genere hanno un importante patrimonio storico- architettonico, vedi Calagirone, sciacca, ma  anche gli altri centri più piccoli. Il progetto inizia ad avere già visibilità e desta curiosità, per cui potrà incentivare i flussi turistici anche in periodi solitamente di bassa stagione. Qui il sito web  per seguire le varie iniziative :